Il berlingozzo di Pistoia

Oggi, venerdì grasso, vi presento il dolce tipico del carnevale della mia città: il berlingozzo.

Un ciambellone semplice semplice con pochi ingredienti genuini, niente fritti, un lieve sentore di limone, ottimo accompagnato da un bicchierino di vinsanto.

Un dolce da farsi non solo a carnevale, perfetto a colazione come a merenda. Si può spolverare con zucchero a velo oppure preparare con l’aggiunta dell’anice come si fa a Lamporecchio.

Mia mamma lo taglia a fette e lo usa come base per un semifreddo ai frutti di bosco oppure per la zuppa inglese.

La ricetta che propongo è tratta dal libro “La cucina pistoiese” di Luciano Bertini.

Berlingozzo

Ingredienti:

350 gr di farina (io ho utilizzato la tipo2)

200 gr di zucchero

3 uova

1/2 bicchiere di latte intero

1/2 bicchiere di olio extravergine d’oliva

1 bustina di lievito

sale

scorza di 1 limone

In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero.

Aggiungete l’olio, un pizzico di sale e la scorza del limone grattugiata.

Incorporate poco alla volta la farina diluendo con il latte appena tiepido.

Aggiungete il lievito.

Versate l’impasto in uno stampo da ciambellone precedentemente unto ed infarinato.

Cuocere a 180° per circa 40 minuti.

 

 

4 Comments

  • paola ha detto:

    ehi,che bello ritrovarti,era da un pò che non passavo da qui e l’accoglienza con il tuo sorriso e le belle foto sono il massimo per rendere questo venerdì sera speciale,grazie carissima,ti abbracci,alla prossima

  • zia Consu ha detto:

    Che dolcissimi ricordi ci hai regalato e questa ricetta è da segnare all’istante e replicare 🙂
    Buona domenica e a presto <3

  • Elena ha detto:

    Che buono! Non ho mai provato questo dolce, ma le tue foto rendono giustizia e pensare poi di “pucciarlo” nel Vin Santo, rende tutto più piacevole! Buona serata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *